Penso a  tre parole, non da “cantare” ma da “digitare”.
Mi riferisco alla Search Engine Optimization, abbreviata più semplicemente in SEO, ovvero l’ottimizzazione delle pagine di un sito web sul motore di ricerca Google. In pratica, serve ad individuare i giusti elementi che possono influenzare un buon posizionamento on line.
Forse ti stai ancora chiedendo a cosa serva la Seo.

Provo a spiegartelo con esempi semplici, indicandoti i 3 elementi che ritengo “strategici”:

1) Primo elemento: il Sito Web
Vuoi ottenere importanti risultati online? Vuoi posizionarti nelle prime pagine di Google? Hai necessità di un sito web creato su misura con i giusti requisiti, sia dal punto di vista della struttura che in quello dei contenuti e delle parole chiave.
Vuoi aumentare la visibilità dei tuoi prodotti/servizi? Hai necessità di un sito internet aggiornato che risponde perfettamente ai requisiti di cui Google tiene conto.
Non possedere un sito internet aggiornato, oggi, è come avere ancora un telefono di 20 anni fa che ti permette di telefonare e mandare sms, ma non ti consente di navigare in rete e quindi di entrare in rete e di conoscere nuove persone.
Per coloro che hanno un’ attività essere sprovvisti di un sito professionale che funge da vetrina, significa avere la clientela di sempre e non provare ad aprirsi a nuovi clienti, come potrebbero essere gli utenti che navigano in rete o nei social.

Ancora più grave è avere un sito internet ed ammirarlo da soli davanti al proprio pc, un po’ come avere uno smartphone di ultima generazione e non abilitarlo alla navigazione internet.

2) Secondo elemento: la pubblicità
In questo momento immagini colorate e frizzanti vagano nella mia mente, proprio quelle che le aziende dovrebbero realizzare per una campagna pubblicitaria online con  l’obiettivo di attirare l’attenzione dell’utente.
Quanto è più facile programmare una pubblicità online piuttosto che organizzare i volantini e chiamare una persona che possa consegnarli? Siamo convinti che le persone che prenderanno in mano il volantino lo leggeranno e non lo butteranno nel primo cestino che incontrano?

Lo sappiamo bene, il cartaceo non va più di moda, purtroppo sono poche le aziende che si sono adeguate alle nuove tecnologie e promuovono i loro servi o prodotti online attraverso campagne a pagamento.
Sicuramente hanno capito, dopo anni di crisi, che non basta avere il proprio sito e restare ad aspettare che il cliente bussi al loro negozio, devono fare “qualcosa” per attirare i clienti nuovi.

Questo “qualcosa” si chiama SEO.

3) Terzo elemento: Fare in modo che funzioni
Siamo giunti al momento in cui un sito internet, grazie a strategie mirate di SEO, ha la possibilità di incrementare notevolmente le visualizzazioni ed acquisire nuovi clienti. Bisogna però saperlo fare o farlo fare a qualcuno che sa di cosa stiamo parlando.

Partiamo dal presupposto che la forza di Google è ai massimi livelli, la sua leadership è indiscussa, chiunque naviga sul web si rivolge a Google per ricercare prodotti, notizie, informazioni, dati di contatto ecc.
Ogni mattina, io stessa accendo il mio pc, mi collego a internet ed inizio subito digitando alcune parole (le famose parole chiave “keywords”) sulla barra di Google per ottenere ciò di cui ho bisogno.
Posso garantirvi che la maggior parte delle persone si limita a valutare solo i primi risultati che compaiono, della prima pagina.

“Il 96% degli utenti non eseguono ricerche oltre la prima pagina”.

Questo vi fa capire quanto sia strategico per un’azienda riuscire a posizionarsi nelle prime voci di ricerca.
Significa che per essere visibili è indispensabile essere in prima pagina e soprattutto esserlo in riferimento alle keyword correlate con il proprio settore di pertinenza.
Esistono due strade percorribili: impegnarsi sulla SEO oppure fare pubblicità a pagamento (Google AdWords).
Ma ricorda, l’una non preclude l’altra, anzi, è statisticamente provato che si ottiene ancor più successo online se il proprio sito ha una perfetta struttura SEO e svolge saltuariamente anche delle attività AdWords.
Queste pratiche, facilitano a tutti gli effetti l’indicizzazione e il posizionamento delle pagine del tuo sito su Google, ma non solo. Una buona SEO offre benefici per qualsiasi motore di ricerca, che sia Bing o altri.

In altre parole queste tecniche di posizionamento hanno come fine quello di garantire al tuo sito e a tutte le pagine che lo compongono una buona “online reputation” che Google premia.

Sara Arrizza 

Marketing & Communication Manager
Digital & Social Media Marketing